05

Feb
2020

5 miti da sfatare sul Giappone e i giapponesi

Posted By : lara/ 288 0

Ogni paese è vittima di miti e stereotipi che lo riguardano. Anche il Giappone è vittima di tanti falsi miti.

  1. Per visitare il Giappone bisogna conoscere il giapponese?

E’ sempre meglio conoscere qualche parola, come per tutti i paesi che si visitano, ma non c’è bisogno di sapere necessariamente la lingua se si visitano grandi centri come Tokyo, Kyoto, Osaka: l’inglese va benissimo.

  1. I giapponesi indossano le mascherine a causa dello smog?

Una volta per tutte: non è per l’inquinamento. Trattasi di rispetto del prossimo; se si è ammalati, magari con il raffreddore e si è stipati nel vagone di un treno o in un ascensore con altre persone è molto maleducato spargere i germi nell’aria che altri poi respireranno.

  1. Le donne giapponesi sono sottomesse?

Come nel resto del mondo, la donna in Giappone non ha le stesse opportunità degli uomini, come anche in Italia del resto. Ma il suo ruolo in famiglia non è certo di sottomissione.

  1. I giapponesi lavorano troppo e non si divertono mai?

Il Karoshi, la “morte per troppo lavoro” esiste in Giappone e non è affatto uno scherzo, ma da qui a pensare che tutti i giapponesi ne potrebbero essere vittima c’è un abisso: non sono tutti tristi e ingabbiati in un lavoro stressante e autodistruttivo.

  1. Il Giappone è completamente high-tech?

Megaschermi, robot e metropoli dall’aspetto futuristico: il Giappone non è ovunque così tecnologicamente avanzato come molti pensano. Basta uscire dai grandi centri per percepirlo molto bene.

Il Giappone è una meta che ti affascina?  Sfrutta tutta la nostra esperienza, CONTATTACI per info

Leave your comment

Please enter comment.
Please enter your name.
Please enter your email address.
Please enter a valid email address.