20

Dic
2018

Capodanno: usi e costumi dal mondo

Posted By : lara/ 166 0

Tradizioni e superstizioni, perché di questo si tratta. Vogliamo parlarvi dei tanti modi nel mondo per incontrare il nuovo anno, indossando e facendo cose strane: dai tropici al freddo nord, tanti modi per attirare fortuna, felicità e amore.

Paese che vai… usi che trovi! 

BRASILE

In Brasile ci si veste di bianco e si festeggia in riva al mare, per chi può, facendo anche sette salti all’indietro nelle onde, per tenere lontani gli spiriti maligni. In una terra di fede religiosa che spesso si confonde con la stregoneria, la festa di capodanno incontra gli dei. Per questo, sempre in spiaggi, si fanno regali alla dea Yemanja, la regina del mare: dei fiori vengono lanciati in acqua, se tornano è buon segno, se invece al contrario vanno al largo si riproverà l’anno successivo.

In ARGENTINA invece ci si mette della biancheria rosa e  nuova, per attirare dei nuovi amori. Un po’ come il nostro rosso sotto i vestiti! Più originale invece è la tradizione gaucha: a mezzanotte tutti devono fare un passo avanti con la gamba destra, per iniziare l’anno col il piede giusto. In Venezuela invece l’intimo è d’obbligo giallo!!!

In MESSICO per tutta la giornata si accende e si spegne il fuoco, gettando tra le fiamme delle pietre o dei mestoli di legno. A mezzanotte bisogna rompere un uovo in un bicchiere e lasciarlo sul davanzale di casa. Il risultato la mattina seguente, sarà ciò che l’anno nuovo ci riserva. Per forzare la mano alla sorte, si può gettare del metallo fuso in una bacinella di acqua fredda. L’idea non è molto diversa dalla tradizione del lontano Salvador.

In CILE come da noi a mezzanotte si mangiano lenticchie, ma senza zampone e cotechino. Sempre il folclore da queste parti vuole che il 31 Dicembre si pulisca a fondo la casa, dentro e fuori, per eliminare l’energia negativa. Cambiano le abitudini ma non le tradizioni: pure i Giapponesi fanno le pulizie di casa, in più allo scoccare della mezzanotte le campane dei templi buddisti battono 108 volte.

In OLANDA gli auguri si fanno con le golose Olienbollen, frittelle di candidi, uvette, a volte mele e ribes, fritte e poi ricoperte di zucchero. Mangiarle a Capodanno porta fortuna come anche scrivere su un foglio di carta un desiderio, bruciarlo e gettarlo in un bicchiere di champagne da bersi prima della mezzanotte e un minuto: tutto per stomaci forti.

In SPAGNA si consumano i Bunuelos, sfogliatine ricoperte di zucchero. È inoltre di buon auspicio mangiare 12 chicchi di uva allo scoccare della mezzanotte per propiziarsi abbondanza di cibo durante l’anno nuovo. In Scozia subito dopo l’ultimo rintocco parte la corsa, il primo che attraversa la soglia, un amico o un vicino di casa, riceve dei doni: una moneta, pane, sale, carbone o l’immancabile whisky. Simboleggiano ricchezza, cibo, sapore, calore e buon umore.

Un usanza tipicamente tedesca è trascorrere il Capodanno mascherati come a Carnevale. Si brinda con il Fueuerzanegnbowle, la bevanda della fraternità e delle associazioni studentesche a base di vino, cannella, chiodi di garofano, buccia di arancia e rum.

In INGHILTERRA si usa fare un vero e proprio veglione di Capodanno, mangiando tacchino ripieno di castagne e il Christmas Pudding, un dolce al cucchiaio che, molto spesso, è arricchito di monete. Ci si diverte con diversi giochi: pescare con le  mani la frutta secca che galleggia nel liquore infiammato, saltare all’interno di un cerchio composto da 13 candele rosse senza spegnerne nemmeno una.

In RUSSIA il capodanno si festeggia ben due volte: il 31 Dicembre, secondo il calendario gregoriano e il 13 Gennaio, secondo quello Giuliano (detto anche capodanno vecchio). Il 31 Dicembre si fa l’albero e si aspetta la mezzanotte scandita a Mosca dalla Torre Spasskaja del Cremlino, per ballare e mangiare prugne secche farcite di nocciole ricoperte di panna acida. Altra tipica usanza è quella di aprire la porta di casa al dodicesimo rintocco per far entrare l’anno nuovo.

E in ITALIA?

Lenticchie, uva e melograno a mezzanotte. Secondo la tradizione mangiare lenticchie allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre porta soldi, così come uva e melograno, cibi che simboleggiano le monete d’oro e quindi segno di buon augurio e di abbondanza del nuovo anno. Altro must, indossare qualcosa di roso (non solo la biancheria intima)e anche qualcosa di nuovo; tenere in casa almeno una candela accesa tutta la notte e poi agrifoglio e vischio da appendere e sotto cui baciarsi.

 

Leave your comment

Please enter comment.
Please enter your name.
Please enter your email address.
Please enter a valid email address.